austraLasia

vaclav2018.01.03 22:13

DIOCESI DI PINEROLO (ITALIA, PIEMONTE)


Nella serata di giovedì 28 dicembre è spirato a Perosa Argentina il missionario salesiano Pietro Zago. Nato il 6 gennaio 1935 a Borgoricco, in provincia di Padova, si trasferì da ragazzo al seguito della famiglia a Perosa Argentina (TO). La sua trafila religiosa lo vede salesiano dal 16 agosto 1953, poi sacerdote dal 25 marzo 1963, e infine missionario dal 1969


Le sue destinazioni sono l’India, le Filippine, poi Papua Nuova Guinea e, dal 2001, il Pakistan, a Quetta (nel Belucistan, non distante dal confine con l’Afghanistan). La sua opera fu apprezzata e la sua persona stimata persino in questa terra dove il cristianesimo vive spesso una situazione difficile; in particolare anche le autorità civili ne riconobbero gli sforzi, condotti insieme agli animatori e agli studenti – cristiani e musulmani insieme – della scuola salesiana di Quetta, in favore delle vittime del terremoto del 2005 e dell’alluvione del 2010. « – ricorda l’amico Claudio Lussana – respirò l’aria salesiana che dall’oratorio si diffondeva per tutto il paese; un’aria che nella famiglia di don Piero, come lo chiamavamo, portò molti frutti: anche un altro dei suoi fratelli diventò sacerdote salesiano». 


Lo ricordo molto amico di mio papà: si erano conosciuti naturalmente all’oratorio». Sempre Claudio ne traccia un breve ritratto: «Tanto era intelligente, quanto si dimostrava disponibile con gli altri: quando era missionario nelle Filippine tirò letteralmente su scuole e altre strutture per sollevare le condizioni dei poveri in mezzo ai quali viveva; era entusiasta e dinamico, 
un “don Bosco in terra” verrebbe da dire; uno dei suoi ultimi progetti riguardava la fondazione, sulla scia dell’esperienza di Mamma Margherita, di un ordine delle Figlie di Maria Ausiliatrice legate solo ai voti di povertà e obbedienza, lasciando, accanto alla disponibilità verso gli altri, la possibilità di formarsi una famiglia».

Maximum Attachments : 0Byte/ 15.00MB
Maximum File Size : 15.00MB (Allowed extentsions : *.*)